Top menu

Stato di avanzamento "Rinnovo Palestra di Cardiologia Riabilitativa"

Al momento, grazie in buona parte alla magnanimità della vostra Associazione, sono installate e attive in palestra 6 nuove cyclettes, su un totale di
12 Quattro su 6 sono state dotate anche del sistema di telemonitoraggio del ritmo cardiaco, funzionante in ambiente wi-fi.

E’ inoltre attiva e ben funzionate la centrale di controllo delle cyclettes, che consente la impostazione a distanza del lavoro, con il programma di allenamento adeguato ad ogni singolo paziente ed il controllo del ritmo cardiaco dei pazienti durante allenamento.

Questa configurazione del sistema consente un controllo più preciso ed affidabile del paziente riabilitato, durante le sedute di training fisico e permette di riabilitare con maggior garanzie di sicurezza anche pazienti molto delicati.

L’aspettativa è di completare entro i prossimi mesi la dotazione della palestra con le altre 6 cyclettes previste per ultimare il rinnovo.

Sono da prevedere anche 8 unità di telemonitoraggio del ritmo e l’unità di estensione della centralina per sintonizzare il totale delle cyclettes previste.

Inutile dire che il miglioramento tecnologico ci consente di aumentare decisamente la qualità del lavoro.

Lecco, 04 aprile 2013

Cogliamo l’occasione per ricordare a tutti coloro che vogliono ancora contribuire al Progetto: “Rinnovo Palestra Riabilitativa”, possono fare un’oblazione a favore del progetto citato versando la somma voluta tramite bonifico a:

AIPA Lecco ONLUS
cod. IBAN – IT72 O 056962200000007070X29
Specificando nella causale:
“Rinnovo Palestra Riabilitativa”

Si ricorda che ai sensi del Decreto Legge n° 35 del 14 Marzo 2005, le donazioni, a favore di associazioni ONLUS, sono deducibili dalla dichiarazione dei redditi.

    

Convegno in occasione della ricorrenza del Ventennale di Costituzione dell’Associazione AIPA Lecco. 1994-2014

Il Direttivo dell’A.I.P.A. LECCO, organizza il 04 Ottobre 2014 dalle ore 08,30 alle 13,00 presso l’aula Magna dell’ospedale Alessandro Manzoni di Lecco, palazzina amministrativa, piano -1, durante il convegno sarà presentato il volume, di nostra edizione, “I NOSTRI PRIMI VENT’ANNI”. Saranno presenti autorità locali e nazionali unitamente alla rappresentanza di altre associazioni di volontariato. Sarà un’occasione per festeggiare l’evento e far conoscere le vicissitudini e le iniziative di questi vent’anni passati insieme ed inoltre vuole essere anche un modo di ringraziare quanti hanno contribuito alla Fondazione dell’Associazione, alla sua crescita e al raggiungimento di questo importante traguardo che rappresenta solo il primo passo verso il futuro. Al temine del convegno, si terrà il pranzo sociale presso un noto ristorante della zona. Aggiornamenti e più ampi dettagli del Convegno saranno pubblicizzati sui giornali locali, sul sito e sul Notiziario dell’AIPA Lecco, che verrà spedito ad ogni socio entro fine anno, ed anche comunicati via posta ad ogni singolo Associato.

Scarica il volantino

Eventi in programmazione per il 2014

 

25 gennaio a Merate: Convegno sui nuovi farmaci anticoagulanti.

5 aprile: Assemblea ordinaria dei Soci per approvazione del bilancio consuntivo a.2013 e del bilancio   preventivo a. 2014.

15_16 maggio: Assemblea annuale FederAipa a Roma. Hanno partecipato il Presidente Corsetti ed il Vicesegretario Pisapia.

20 settembre a Genova: giornata nazionale del paziente anti coagulato.Ha partecipato in rappresentanza di AIPALECCO il Consigliere Alvaro Antonio.

3 ottobre e 4 ottobre :festeggiamenti per ventennale di Aipa Lecco .

Giorno 3 gita in battello sul nostro lago; giorno 4 convegno nell’Aula Magna dell’Ospedale Manzoni di Lecco, con la partecipazione di autorità cittadine e di numerosi Presidenti di altre Aipa. Il Presidente di Aipa Padova,Dott. Nicola Merlin, ha donato ad Aipa Lecco una targa ricordo in riconoscimento dell’amicizia e collaborazione tra le due sezioni sin dalla fondazione di AipaLecco.

29 ottobre: incontro del Presidente Corsetti e del vicesegretario Pisapia con i pazienti TAO di Premana nella sede del Comune in merito alla convenzione con la “Casa Madonna della Neve”, per i prelievi ematici.

29 novembre : Convegno a Lecco sui nuovi farmaci.

6 dicembre: pranzo sociale di fine anno.

COMPLEANNO PER AIPA, DA VENT'ANNI AMICI DEI PAZIENTI IN TERAPIA ANTICOAGULANTE

L'A.I.P.A. (Associazione Italiana Pazienti Anticoagulati) di Lecco ha compiuto vent'anni. Per festeggiare, rappresentanti e soci hanno organizzato un convegno che ha ripercorso la storia della sezione lecchese dalla sua nascita a oggi. Vent'anni di assistenza, impegno e sacrifici per il benessere dei pazienti in terapia anticoagulante, con l'augurio di un futuro in continua crescita. In un'aula magna dell'ospedale Alessandro Manzoni attenta e partecipe, sono diverse le autorità intervenute in segno di vicinanza e sostegno nei confronti dell'associazione.

La Sezione A.I.P.A. di Lecco è nata il 30/03/1994, con l'appoggio dei medici del centro TAO dell'Ospedale di Lecco, in particolare del Dott. Troina (allora primario del Laboratorio di analisi), del Dott. Marco Spreafico e della Dott.ssa Rossella Sangiorgio, tuttora in servizio. Tra i soci fondatori figurano gli attuali Presidente Corsetti Luigi e Vicepresidente Mastrobuoni Fiorenza, che, da allora fino a oggi, hanno sempre lavorato per l'Associazione. I primi passi dell'Aipa furono difficili per scarsità di mezzi e mancanza di una sede di riferimento, finché l'ospedale mise a disposizione un locale adiacente allo stesso e condiviso con un'altra associazione. Dopo pochi anni il consiglio direttivo riuscì ad organizzare il servizio di recapito via FAX della terapia, effettuato dai primi volontari, con grande successo e soddisfazione da parte dei soci, che aumentarono molto di numero. All'inizio del 1999 incominciò il servizio di prelievo domiciliare per i pazienti con difficoltà motorie, prima con una sola infermiera volontaria, poi, viste le molte richieste, con altre due.

(Antonio Pisapia e Luigi Corsetti)

Allo scopo di migliorare la salute dei pazienti in terapia anticoagulante, nel 2004 e per tre anni di seguito, si organizzarono cicli di sostegno psicologico e di training autogeno, diretti dalla Dott. Lidia Zambelli, psicologa presso l'Ospedale di Lecco. Poiché la provincia di Lecco è abbastanza vasta e comprende molte zone montuose, l'associazione si è adoperata con grande impegno, soprattutto da parte del presidente Corsetti e del compianto segretario Franco Vermiglio, per ottenere il decentramento nei distretti del prelievo ematico. Nel 2004 hanno iniziato questo servizio gli ambulatori di Introbio e Calolziocorte, a cui a poco a poco sono seguiti gli altri, sempre a vantaggio dei pazienti che non sono più costretti a spostarsi di molti chilometri e a fare lunghe attese presso l'ospedale. Un'altra importante iniziativa dell'associazione è stata quella del progetto pilota di prelievo ematico tramite coaguchek, presso la casa di riposo "Madonna della neve" di Premana, a 45 chilometri da Lecco, dove possono afferire i pazienti della zona. Dal gennaio 2011 il servizio è passato a carico dell'Ospedale A. Manzoni.


 

(La Dr.ssa Rosella Sangiorgio e la Dr.ssa Nicoletta Erba)

Per definire la qualità della TAO (terapia anticoagulante orale), come ha ricordato la dott.ssa Rosella Sangiorgio citando Wright, uno dei primi medici ad utilizzare un anticoagulante negli anni '40, non basta affermare che a un paziente sono stati somministrati farmaci anticoagulanti. Le domande a cui bisogna rispondere sono: in che quantità, per quanto tempo, quali livelli di efficacia sono stati ottenuti, quanto a lungo tali livelli sono stati mantenuti. Queste informazioni sono necessarie per stabilire se un insuccesso è stato provocato dalla terapia stessa o se la responsabilità ricade su coloro che la somministrano.
Sulla base di questi aspetti annualmente si monitorano degli indicatori di quantità e qualità che determinano la validità dell'attività nel centro TAO. In questo caso sono stati presi in considerazione i centri di Lecco e Merate che, sebbene distinti, operano allo stesso modo. I dati si riferiscono all'attività svolta nel 2012 e 2013. Per quanto riguarda la quantità, il numero dei pazienti nel 2013 è aumentato rispetto al 2012. Nel centro di Lecco infatti da 4011 sono saliti a 4219, mentre a Merate sono passati da 2411 a 2627. Anche il numero di controlli, di conseguenza, ha avuto un aumento. Nel 2013 a Lecco ne sono stati effettuati quasi 70 mila, 41 mila invece a Merate. Per quanto riguarda invece i nuovi ingressi, per Lecco c'è stata una diminuzione da 651 a 613, mentre a Merate un aumento da 392 a 463. Se si prende in considerazione l'aspetto qualitativo, sono altri gli indicatori a cui fare riferimento. Ad esempio l' INR medio giornaliero, la qualità media periodica (controlli nel range terapeutico e tempo trascorso nel range), prevalenza dei valori di panico, eventi emorragici maggiori, eventi trombotici. A Lecco i controlli entro il range nel 2013 sono saliti al 62,2%, a Merate invece al 62,3%. Un aumento di circa il 2% per entrambi i centri rispetto al 2012. Si tratta di un ottimo dato secondo gli standard internazionali. Lo stesso vale per il tempo trascorso in range, che risulta del 74 % per entrambi i centri.



 

I valori di panico riscontrati ammontano invece a 543 per Lecco e 311 per Merate. Un numero relativamente basso, considerando il numero di controlli totali effettuati. Nei dati ovviamente rientrano anche le perdite. Sono 154 i decessi registrati a Lecco nel 2012, 69 a Merate. Il dato positivo è che di questi, solo 7 (Lecco) e 3 (Merate) per emorragie, e 18 e 11 per trombosi. A testimonianza della qualità clinica ci sono infatti le percentuali di eventi emorragici e trombotici a Lecco e Merate nel 2012. 1,5% e  2,5% per emorragie maggiori, 1,3% e 1,6% per trombosi.
In conclusione, l'efficacia della TAO dipende dalla qualità di controllo di laboratorio, dall'abilità nella regolazione del farmaco, dalla attiva partecipazione del paziente ma anche dal contesto organizzativo del Centro e dalla verifica periodica della qualità del livello terapeutico. "La collaborazione tra il centro, che deve fornire un servizio affidabile, e il paziente è fondamentale" ha ribadito la dott.ssa Sangiorgio. Obiettivo della TAO è dunque quello di mantenere un livello di qualità che consenta di ridurre al minimo le complicanze emorragiche e trombotiche con particolare attenzione ai pazienti anziani, poiché soggetti a un maggior rischio di complicanze (comorbità, tendenza alle cadute, variazioni della compliance).

 

 

 

"Abbiamo un centro TAO che funziona veramente bene. I pazienti ne escono sereni e più tranquilli, e questo naturalmente ci fa piacere. Noi promettiamo di migliorarlo sempre più. Dove ci sarà possibilità di intervenire senz'altro lo faremo." ha dichiarato il presidente Luigi Corsetti.
A.I.P.A. è  infatti da sempre molto attenta ai bisogni dei pazienti, sia che siano iscritti sia che non lo siano. Fare tutto questo è sicuramente faticoso, per questo è molto importante il sostegno dei volontari e degli infermieri, che sono "la colonna portante di questo centro" come ha sottolineato la dottoressa Nicoletta Erba, responsabile del centro TAO Lecco/Merate. A conclusione del convegno ha preso la parola Alessandro Granucci, presidente nazionale FEDER- A.I.P.A., che ha ricordato come l'associazione si impegni, senza scopi di lucro, a beneficio dei pazienti per migliorarne la qualità della vita. "Siamo gli amici dei pazienti. Facciamo nostre le loro angosce, le loro paure, li aiutiamo e ci impegniamo perché la sanità e le istituzioni facciano la loro parte." Anche egli, come i rappresentanti che lo hanno preceduto, ha sottolineato l'importanza e il valore del sostegno da parte dei volontari e dei collaboratori: "Il volontariato non deve essere solo un modo per le amministrazioni locali di risparmiare denaro a scapito del lavoratore che non riesce a trovare lavoro. Deve continuare ad essere quella figura pulita e utile per la società, affiancando il personale per poter dare un servizio più efficiente. I nostri operano con il sorriso, offrendo consigli e tanta disponibilità."

 

Articolo tratto da www.leccoonline.it  (link completo)